Be Conscious. Be Koroo.

Detox, un concetto a tutto tondo che passa per il cibo.

Avete mai riflettuto sul termine “tossico”? Se ci pensate bene la radice è la stessa della parola “tosse”. Cosa accade quando tossiamo? Semplicemente tendiamo ad espellere ciò che il nostro organismo, in quel momento, non accetta.

Tossiche, possono essere le emozioni , le relazioni, le parole e, ovviamente, anche il cibo.

Considerando il fatto che per espellere ciò che non possiamo toccare, abbiamo bisogno di un lavoro profondo, che passa per la psiche e giunge a ristrutturare il nostro apparato emotivo, allo stesso modo possiamo affermare che, anche per depurare il nostro organismo, ci sia bisogno di una particolare attenzione e coscienza nei confronti di ciò che chiamiamo nutrimento.

È importante inoltre ricordare che mangiando cibi detossinanti riusciamo a depurare i nostri organi e quindi ad agevolarne il funzionamento ottimale. Questo comporta conseguentemente, la capacità di ragionare e pensare in modo più veloce, brillante e, perchè no, sereno.

Mai fu più vera quindi la frase: MENS SANA IN CORPORE SANO. Mente e corpo sono profondamente legati e interdipendenti, ecco perchè mi ritengo un’accanita sostenitrice del fatto che depurare il nostro organismo sia estremamente funzionale anche per tutta la nostra parte emozionale.

Quali sono gli ingredienti stagionali detox?

  • ananas
  • barbabietole
  • bietole
  • carciofi
  • cavolfiori
  • cavolini di Bruxelles
  • cavolo cappuccio
  • cavolo verza
  • cicoria bionda
  • cicoria rossa
  • cime di rapa
  • indivia riccia
  • pompelmi
  • rape
  • scarola
  • sedano
  • sedano rapa
  • spinaci

Cosa possiamo preparare con questi fantastici ingredienti? Oltre a degli ottimi frullati da bere la mattina a stomaco vuoto, a base di poca frutta e tanta verdura a foglia verde, ci sono delle gustosissime ricette salate da realizzare. Di seguito vi propongo 3 piatti perfetti per alleggerire il nostro organismo e aiutare la nostra salute e il nostro sorriso.

La ribollita

Ingredienti per 4 persone

  1. Per la ribollita:
  • 200 g di fagioli cannellini
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 l di brodo vegetale
  • 200 g di verza
  • 300 g di cavolo nero
  • 100 g di bietole
  • 200 g di pane raffermo
  • 50 g di sedano
  • 1 patata
  • 2 cipolle bianche
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe
  1. Per il brodo:
  • 1 pomodoro
  • 2 cipolle
  • 1 carota
  • qualche foglia di alloro
  • un pizzico di peperoncino

Procedimento

Mettete in ammollo la sera prima i fagioli cannellini in abbondante acqua; trascorse almeno 12 ore scolateli, sciacquateli e fateli cuocere in acqua bollente per un’ora e mezza (potete saltare questo procedimento utilizzando dei cannellini precotti, assicurandovi però che siano di buona qualità). Quando saranno morbidi scolateli e metteteli da parte.
Preparate il brodo. In una casseruola capiente mettete a soffriggere con un filo d’olio un trito di cipolla, sedano e carota.  Pelate la patata, tagliatela a dadini e unitela al soffritto.
Tagliate i pomodori a metà, affettate a julienne la verza e a pezzettoni la bietola e il cavolo nero, quindi trasferite il tutto nella casseruola, aggiungete il brodo facendo cuocere per dieci minuti prima di aggiungere i fagioli. Salate, pepate e lasciate cuocere per circa 40 minuti finché la ribollita non si sarà un po’ asciugata. Spezzettate grossolanamente il pane e ponetelo alla base della zuppiera in cui servirete la ribollita.

Insalata di finocchi e arance

Ingredienti per 2 persone

  1. Per l’insalata:
  •  1 finocchio
  • 1 arancia
  • 5 pomodorini secchi
  • 30 g di mandorle
  • 10 g di porro
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1 cucchiaino di miele o sciroppo d’agave
  • qb aceto balsamico
  • qb Olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di sale e pepe

Procedimento:

Mondate il finocchio e il porro, quindi affettateli finemente. Sbucciate l’arancia e tagliatela a pezzettini, quindi unitela alle verdure. Sminuzzate i pomodorini secchi e le mandorle grossolanamente e unite il tutto. Condite con una salsina leggera di olio, aceto balsamico, senape e miele.

Vellutata di spinaci e cavolo romano

Ingredienti per 4 persone

  1. Per la vellutata:
  • 1 cipolla
  • 1 cavolo romano
  • 370 g di spinaci
  • 1 cucchiaino di olio di cocco
  • 20 foglie di basilico
  • un pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • un goccio d’olio extravergine d’oliva

2. Per il farro:

  • 160 g di farro cotto
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di curry
  • un pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • un goccio d’olio extravergine d’oliva

3. Per guarnire:

  • 80 g di feta di capra

Procedimento:

  1. Per la vellutata:

Iniziate col soffriggere in una casseruola la cipolla affettata finemente con un goccio d’olio. Nel frattempo tagliate a tocchetti il cavolo romano e lavate gli spinaci. Aggiungete nella pentola il cavolo e fate cuocere 5 minuti mescolando spesso. Versate 1 litro d’acqua e portate a termine la cottura del cavolo. Unite quindi gli spinaci e fate bollire altri 2 minuti. Aggiustate di sale e pepe e spegnete il fuoco. Quando la zuppa si sarà un po’ intiepidita, frullate con il minipimer e aggiungete il basilico e un cucchiaino di olio di cocco.

2. Per il farro:

A parte in una padella, fate saltare il farro, precedentemente cotto  in acqua bollente, con le spezie e aggiustate di sale e pepe. Impiattate versando la vellutata in una ciotola, aggiungendo un cucchiaio abbondante di farro e sbriciolando un po’ di feta.

Buon Appetito!

Seguici sui Social

Seguici su Facebook

Altre storie
rimedio naturale per la gola
Rimedio naturale per la gola: una magica pozione!